Il leasing prima casa

  • Leasing abitativo: il video

    Video informativo

    Vuoi maggiori chiarimenti? Guarda il nostro video informativo…

    VIDEO

Il Leasing Prima Casa

La prima casa è un sogno che ora può realizzarsi con Leasing, in modo facile, veloce, vantaggioso ed economicamente sostenibile. Gli under 35, single, sposati o conviventi a qualsiasi titolo, possono, singolarmente o in società fra loro, acquisire una casa con un forte vantaggio fiscale rispetto al mutuo.

Con la stipula del contratto di Locazione finanziaria, la società di Leasing, che è una banca o un intermediario finanziario autorizzato da Banca d’Italia, si assume l’obbligo ad acquistare o anche a far costruire un immobile, su scelta e secondo le indicazioni dell’utilizzatore. Quest’ultimo lo riceve in uso per un tempo determinato come fosse un inquilino, a fronte del pagamento di un canone periodico.

Alla scadenza del contratto ha la facoltà di diventare proprietario del bene, pagando il prezzo di riscatto già stabilito dal contratto.

I vantaggi fiscali riconosciuti al Leasing Prima Casa sono molteplici e li trovi tutti illustrati sotto.

Con il Calcolatore puoi anche valutare il risparmio di questa nuova opportunità rispetto al mutuo.

Fino a ieri il Leasing è servito a finanziare una barca, un’auto, un mezzo commerciale/industriale, un macchinario, un ufficio/negozio e continua a farlo. Da oggi è al servizio dei giovani che vogliono realizzare il sogno più grande.

LA GUIDA: cosa prevede il leasing Prima Casa?

Approfondisci le tue conoscenze sul leasing immobiliare

Calcola la tua rata

Tutti i vantaggi economici del Leasing Prima Casa

Più detrazioni fiscali, minori costi, meno contante

Sottoscrivendo un Leasing Prima Casa, gli under 35 possono detrarre il 19% dei canoni, fino a un importo massimo di 8 mila euro annui, cioè due volte quanto consentito dal mutuo.

Inoltre si può detrarre dalla dichiarazione dei redditi il 19% del prezzo del riscatto, fino ad un importo massimo di 20 mila euro, anche in questo caso con una soglia doppia rispetto al finanziamento più tardizionale.

Ma è solo il primo dei vantaggi economici.

Poiché la tassazione sul passaggio di proprietà si applica solo sull’ammontare del riscatto e non dell’intero valore, il suo importo è molto contenuto.

Vi è una serie di abbattimenti sulle imposte dovute e inoltre sono incluse nel finanziamento.

Avendo la proprietà iniziale del bene, la banca concede infine un finanziamento per un valore maggiore rispetto al mutuo.

Maggior valore finanziato rispetto al mutuo
Non si applica l’Imposta di registro del 2% sui canoni leasing che invece si applica sugli affitti
Esenzione dall’imposta sostitutiva che si versa sul mutuo (0,25%)
Applicazione dell’aliquota IVA ridotta del 4% qualora la società di leasing acquisti l’abitazione dal costruttore (soggetto passivo IVA)
Cumulabilità delle detrazioni con le altre agevolazioni fiscali previste per la casa
Finanziamento da parte della società di leasing delle imposte d’atto, le spese notarili e peritali sull’immobile e l’IVA eventualmente dovuta
Nessun costo di iscrizione e di cancellazione ipoteca
Possibilità di sospensione del pagamento del canone (capitale e interessi) per 12 mesi se si perde il lavoro, senza commissioni o spese
Applicazione delle tutele del consumatore anche ai rapporti di lavoro non subordinato, ai rapporti di collaborazione, al lavoro di agenzia e di rappresentanza commerciale

Luoghi comuni sul Leasing Immobiliare

Luoghi comuni image

Se si salta un canone la società di leasing risolve il contratto

E’ prevista la sospensione dei pagamenti per 12 mesi in caso di perdita del lavoro, anche quello non subordinato. La legge tutela inoltre anche l’utilizzatore inadempiente. La società di leasing ha diritto alla restituzione dell’immobile, ma è tenuta a corrispondere all’utilizzatore il ricavato della sua vendita (che deve avvenire a valori di mercato), dedotti i canoni scaduti e non pagati il prezzo pattuito per il riscatto.

In caso di fallimento del concedente il contratto cessa

Se la società di leasing fallisce o va in liquidazione coatta il contratto di leasing immobiliare prosegue regolarmente e si applica la disciplina prevista dalla legge fallimentare.

Con il leasing immobiliare abitativo si perdono i benefici previsti per le prime case

Con i vantaggi fiscali del leasing sono cumulabili tutte le altre agevolazioni previste.

Il 1 gennaio 2021 cessano le detrazioni fiscali

Il 31.12.2020 è soltanto il termine entro il quale i contratti di leasing immobiliare abitativo devono essere stipulati per poter beneficiare delle detrazioni.

Il leasing immobiliare abitativo riguarda solo gli under 35

Le detrazioni per gli over 35 sono ridotte del 50%, ma restano comunque più convenienti rispetto al mutuo.

La durata del “contratto di leasing” non è superiore ai 20 anni

La durata è libera e stabilita dall’offerta di mercato ed è sostanzialmente analoga a quella del mutuo.

Gli altri leasing

IL LEASING PER LE BARCHE

Un costo finale vantaggioso, senza immobilizzare la somma di denaro necessaria all’acquisto, con un finanziamento cucito su misura

IL LEASING PER LE AUTOVETTURE

Sempre più conveniente per l’acquisizione dell’auto anche per i privati

IL LEASING PER I VEICOLI INDUSTRIALI

E’ possibile abbinare i vantaggi del Superammortamento e i finanziamenti della cosiddetta “Nuova Sabatini-ter”

IL LEASING PER I BENI STRUMENTALI

Per acquisire la disponibilità immediata di un bene senza intaccare la liquidità e beneficiare dei contributi agevolativi

IL LEASING PER GLI IMMOBILI NON RESIDENZIALI

Non solo per le imprese, ma anche professionisti e lavoratori autonomi, ammessi a deduzioni prima non previste

IL LEASING PER LE TECNOLOGIE

Gli investimenti in tecnologie per l’acquisizione in leasing di beni strumentali nuovi da parte di PMI beneficiano dei finanziamenti statali

IL LEASING PER L'ENERGIA

Il leasing consente di massimizzare i benefici derivanti dall’autoproduzione di energia e dagli incentivi previsti

Le ultime news

Mercato immobiliare positivo nel 2018, il leasing cresce del +10,1%

Il 2018 si chiude con un ottimo risultato del leasing immobiliare che conferma un ritorno alla crescita, con un +10,1% sui volumi e un altrettanto positivo andamento del numero dei contratti (+9,0%). Il leasing per gli immobili costruiti, in particolare, ha registrato un +9,4% sul numero dei nuovi contratti e un +13,5% sul valore. In

Mercato immobiliare positivo nel 2018, il leasing cresce del +10,1%

Mercato immobiliare positivo nel 2017. Il leasing cresce del +7,2% nel primo quadrimestre 2018

Nel 2017 l’immobiliare non residenziale segna +6,9% per i negozi, +6,5% per gli uffici, +7,6% per gli immobili industriali e per il secondo anno consecutivo la crescita riguarda contemporaneamente tutti e tre i comparti. E’ quanto emerge dal Rapporto OMI 2018 elaborato dall’Agenzia delle Entrate. Nel primo quadrimestre 2018 i contratti di leasing immobiliare sono

Mercato immobiliare positivo nel 2017. Il leasing cresce del +7,2% nel primo quadrimestre 2018

Noleggio auto, sempre più ai privati

Lo stipulato leasing nel 2017 ha superato i 26,6 miliardi di euro, con una crescita del 12,9% rispetto al 2016 ed un picco del +26% nel solo mese di dicembre. Altrettanto positiva la dinamica del comparto auto (autovetture, veicoli commerciali, veicoli industriali), con un +13,2% in termini di volumi, sostenuto soprattutto dalla crescita delle operazioni

Noleggio auto, sempre più ai privati